Fuoco a bordo: cause e prevenzione 

Data 27 October 2021
Text
Può capitare che durante una navigazione ci si imbatta in situazioni di pericolo, in relazione allo scoppio di un incendio a bordo.

Le fiamme infatti sono molto pericolose e quasi mai si pensa che un gommone possa prendere fuoco così facilmente come in realtà può succedere. In questo articolo vedremo le cause e i modi per prevenire queste situazioni. 

Indice

Il pericolo dei fornelli a bordo di un gommone
Attenzione al sistema di propulsione dei gommoni
L’errore umano negli incendi a bordo
La scarsa manutenzione come causa di incendi
Come prevenire un incendio a bordo di un gommone

Incendi a bordo in mare

Ogni anno si registrano moltissimi incidenti che coinvolgono equipaggi di fronte a un fuoco a bordo. Non è la prima volta e non sarà neanche l'ultima probabilmente, ma sono sicuramente degli aspetti da considerare nel momento in cui si decide di fare un bel giro in barca. 

Viste le limitate dimensioni di un imbarcazione non è possibile scappare facilmente e cercare aiuto in modo altrettanto facile. Per questo motivo un incendio a bordo è veramente qualcosa di preoccupante per gli occupanti. Le statistiche ci raccontano che normalmente accadono in mare e raramente all'interno dei porti. 

Normalmente le persone non vanno incontro a gravi conseguenze personali, mentre il gommone può subire gravi conseguenze. 

Di seguito vedremo le più diffuse e diverse cause che possiamo annoverare e che risultano quasi tutte evitabili. 

Il pericolo dei fornelli a bordo di un gommone

La causa principale di una situazione di incendio è statisticamente l'accensione di fornelli. Se abbiamo una piccola bombola di gas o fiamme libere che vengono utilizzate per cucinare qualcosa, ecco come il pericolo si evidenzi. 

Basta un nonnulla per produrre un piccolo incendio a bordo. Basta semplicemente uno strofinaccio posizionato per errore nel fornello a gas. Anche una piccola e semplice fiamma all'interno di un cabinato può trasformarsi in un grande incendio in poco tempo. 

Ecco quindi l’importanza di prestare grande attenzione ad eventuali azioni azzardate per quel che riguarda la piccola cucina a bordo di un gommone. Sicuramente queste azioni devono essere fatte da persone con una buona esperienza e mai completamente improvvisate. 

Attenzione al sistema di propulsione dei gommoni

Una seconda possibilità, abbastanza comune, di creare inavvertitamente incendi a bordo è ovviamente il sistema di propulsione dei gommoni. 

Moltissimo deve essere ancora fatto per quel che riguarda la transizione ecologica e praticamente tutte le imbarcazioni a motore utilizzano il diesel. Nonostante il punto di infiammabilità del diesel arrivi a 220 gradi Celsius, basta semplicemente una piccola goccia di diesel sulla parte calda dello scarico per provocare incendi già con basse temperature. 


Allo scoccare di una minima scintilla, ecco che il fuoco si sprigiona rapidamente. Il diesel deve essere adeguatamente controllato al fine di non creare problemi o situazioni di pericolo per tutti gli occupanti dell'imbarcazione. 

L’errore umano negli incendi a bordo

L'errore umano è ovviamente dietro l'angolo. Può essere legato a sigarette o candele non spente correttamente. Ovviamente stiamo parlando di situazioni abbastanza sporadiche e che non portano quasi mai a situazioni di pericolo imminente alla persona. 

La scarsa manutenzione come causa di incendi


L'ultima tipologia di possibile causa è ovviamente la scarsa manutenzione legata all'impianto elettrico. Ovviamente l'impianto elettrico è un aspetto fondamentale all'interno delle nostre abitazioni e dei sistemi di cablaggio delle imbarcazioni. 

Se abbiamo un gommone con qualche anno alle spalle, è importante effettuare una corretta manutenzione. Una costante manutenzione può portare ad un esborso economico ma ci tutelerà nei confronti di eventuali danni successivi, anche da incendi. 

Come prevenire un incendio a bordo di un gommone
Se volessimo fare una carrellata di azioni che devono essere fatte per prevenire un incendio, sicuramente la cucina è uno degli aspetti principali. 

Se non siamo molto avvezzi a cucinare il consiglio è portare con sé dei piatti già pronti. In alternativa cerchiamo di utilizzare una coperta antincendio da posizionare vicino al fornello. Un ulteriore consiglio è quello di non spegnere l'olio in fiamme con l'acqua: si produrrebbe un effetto opposto.

Eliminiamo poi tovaglioli o ogni qualsiasi materiale infiammabile a portata di mano o vicino al fornello. Non appena terminiamo la cottura interrompiamo subito l'alimentazione del gas, in modo da eliminare qualsiasi possibilità di fuoriuscita.

Consigliamo infine di effettuare sempre una costante manutenzione dell'impianto elettrico di raffreddamento e del sistema legato al serbatoio di carburante.

Share on WhatsApp
Share on Twitter
Share on Facebook
Copy to clipboard